SPESE DI SPEDIZIONE GRATUITE CON ORDINI SOPRA I 100€

IL DELITTO DI MONTEVILLA

10,00 

La sera del 3 luglio 1965, Tonio Spanu, figlio di un senatore della repubblica e ricco proprietario terriero, denuncia di aver subito un agguato mentre rientra a Montevilla in macchina insieme alla giovane moglie Vanna Sale.

Il rampollo del parlamentare, incallito donnaiolo e assiduo frequentatore di sale da gioco, già oggetto di un grave attentato e di diverse minacce nei mesi precedenti, riferisce agli inquirenti di essere riuscito a sfuggire agli aggressori lasciando però la moglie sul posto, che verrà trovata morta.

Agli investigatori si presenta subito questo quadro: sia Tonio che Vanna, sposatisi dopo che quest’ultima, domestica in casa Spanu, era rimasta incinta, avevano diversi nemici. Fra gli indagati figurano i loro precedenti fidanzati nonché qualche creditore di gioco nei confronti di Tonio, ma non solo. I sospetti cadranno persino sul senatore, che aveva osteggiato fino alla fine il matrimonio del proprio figlio con la domestica.

Un romanzo intricato e coinvolgente dall’inizio alla fine.

ISBN: 978-88-8341-507-4 Categorie: ,

Demetrio Piras

Demetrio Piras (nato a Silanus nel 1948, ufficiale in pensione dei Carabinieri) è autore di numerosi racconti e romanzi ambientati per lo più in contesti storici e sociali, quali sono le sue narrazioni risalenti all’epoca delle “Chiudende”, delle “Bardane” e dei “Sequestri di persona a scopo estorsivo” in Sardegna; sono sulla stessa linea la trilogia di romanzi che ha come sfondo l’Italia fascista e il libro L’INQUISITORE, che evoca l’attività di un frate domenicano della Santa Inquisizione mentre, nell’Alto Medioevo, si dedica al contrasto alle eresie. Sono romanzi e racconti che in definitiva mirano a infondere il valore della giustizia e il suo trionfo sul male, ivi compresi quelli elaborati assieme allo scrittore Giancarlo Nicoli, che prendono spunto più in generale da fatti realmente accaduti, spesso clamorosi. Ma negli scritti di Demetrio Piras non ci sono solo romanzi: c’è il libro NURAGHI, con numerose e suggestive immagini sulle antiche e misteriose costruzioni che popolano le campagne della Sardegna; c’è il libro MURALES, con 350 opere raccolte in 93 comuni dell’isola che raccontano il meglio del fenomeno muralistico sardo, dai suoi albori fino al 2010; e c’è il libro Chi ha ucciso Barbara Locci?, dove vengono riproposti i crimini pazzeschi compiuti dal 1968 al 1985 dal cosiddetto MOSTRO DI FIRENZE, con tutti i risvolti sociali che ne sono conseguiti.

Descrizione

Prima stampa 2010

Copertina

acquerello di Francesco Del Casino

grafica di Maria Teresa Accardo

Impaginazione

Bandecchi & Vivaldi

Informazioni aggiuntive

Peso 0.425 kg
Dimensioni 21 × 14 × 2 cm
Via Papa Giovanni XXIII, 54 0587 483270 marketing@bandecchievivaldi.com