fbpx

SPESE DI SPEDIZIONE GRATUITE CON ORDINI SOPRA I 100€

Sylloge Nummorum Romanorum. Cesare Augusto

10,00 

Sylloge Nummorum Romanorum
Volume I
Cesare Augusto

Il catalogo contiene le 478 monete che fanno parte dell’eredità della grande collezione numismatica che, formata dai primi nuclei di proprietà di Cosimo de’ Medici, venne in seguito arricchita dal nipote Lorenzo il Magnifico e da tutti i membri della famiglia Medici e dai successori, i Lorena, fino a diventare il “…più ricco gabinetto che sia in Italia…”, come ebbe a scrivere il Pelli alla fine del Settecento.

ISBN: 978-88-8341-539-5 Categoria:

Museo archeologico nazionale di Firenze

La formazione del Museo Archeologico Nazionale di Firenze, uno dei più antichi in Italia e ad oggi il più grande museo archeologico d’Italia a nord di Roma, si colloca all’interno di un fenomeno di portata europea: la nascita di musei come istituzioni statali legate alla formazione delle nazioni moderne. Nel quadro di un programma più ampio di riordinamento dei musei della città mediante lo smembramento delle collezioni della Galleria degli Uffizi, il Museo (istituito con Regio decreto del 17 Marzo 1870) fu inaugurato dal re Vittorio Emanuele II il 12 Marzo 1871 nel cd. “Cenacolo di Foligno”, in via Faenza, con le collezioni del Museo Etrusco, che comprendeva anche le antichità greche e romane delle collezioni medicee e lorenesi.

Descrizione

Il primo dei volumi della Sylloge Nummorum Romanorum delle monete di età imperiale conservate nel Monetiere del Museo Archeologico Nazinale non poteva che essere quello dedicato alla monetizzazione del primo imperatore, Cesare Augusto.

Il cospicuo nucleo è composto da 478 esemplari, in gran parte già segnalati nel relativo volume dei cataloghi redatti alla metà dell’Ottocento dal Migliarini, l’allora responsabile della collezione numismatica, che, a sua volta, fa riferimento al precedente catalogo della fine del Settecento, compilato dal Pelli, all’indomani del passaggio dei poteri del Granducato di Toscana dai Medici ai Lorena.

Lorenzo il Magnifico, Cosimo I e il figlio Francesco, Cosimo III, il cardinale Leopoldo hanno tutti contribuito a fare grande questa collezione nimismatica che Anna Maria Luisa de’ Medici vincolò assieme a tutto il resto dell’abbondante patrimonio artistico, perchè, come espressamente scritto nel “Patto di Famiglia” firmato con i Lorena, rimanesse “per ornamento dello Stato, per utilità del pubblico e per attirare la curiosità dei Forestieri”.

Un lungo e paziente lavoro di riscontro inventariale, di edizione e di valorizzazione che abbiamo iniziato nel 2007 sta oggi concretizzando la volontà di Anna Maria Luisa con il mettere a disposizione della comunità scientifica e di tutto il pubblico di appassionati e curiosi il grande patrimonio numismatico del Museo archeologico Nazionale di Firenze.

Informazioni aggiuntive

Peso 1 kg
Dimensioni 30 × 21.5 × 1.8 cm
Via Papa Giovanni XXIII, 54 0587 483270 marketing@bandecchievivaldi.com